Sorella maggiore

 Quando accompagni il Bubino al nido, lo saluti abbracciandolo forte.

“Lo so che non è facile, Bubino, però adesso vai. Ti aspetta la maestra.”

Lui ti guarda.

Adorante. Fiducioso.

Ti risponde quieto: “Sì, Bubi.”

E va.

Tra lo sguardo incredulo della maestra Patrizia e quello compiaciuto del Papais.

Quando il Bubino è ammalato, riusciamo a fargli prendere le medicine solo con il tuo indispensabile aiuto.

“Mmmmm, che buono, mamma, dallo a me lo sciroppo”, menti tu, convincente.

“Noooo, è mio, è mio!”, scatta il Bubino all’istante.

Stesso giochino quando il Bubino pianta il canonico capriccio perché non vuole vestirsi.

“Bella quella maglietta, me la metto io”, parti tu, senza che nessuno te lo chieda.

Sei di una persuasione micidiale.

Risultato garantito in cinque secondi netti.

L’altro giorno, al parco. Approfittiamo del primo tepore dopo mesi per due scivolate.

Peccato che la cima del castello sia presidiata da un’indisponente treenne, che approccia il Bubino con un: “Tu sei piccolo, non puoi salire”.

L’incauta non ha fatto i conti te, Bubi.

“Bubino, vieni qua, gioco io con te”, lo rassicuri tu.

E poi subito, feroce, rivolta all’asociale reginetta del castello: “Lo scivolo è di tutti. Guarda che chiamo subito il mio papà e vedrai cosa ti fa.”

Il Bubino non conosce ancora i colori. Fa una gran confusione soprattutto tra verde e blu. Ma quello che per me resta un mistero è che quando glieli chiedi tu, sgranando le perline della tua collana di cuori, non ne sbaglia uno.

Forse il tuo “bravo” ha un altro valore per lui rispetto al nostro.

Eravamo in macchina ieri sera.

Solo io e te, direzione nido.

“Mamma, ti devo dire una cosa molto seria.”

“Dimmi, amore.”

Quando parti così ci si può aspettare di tutto.

“E’ bello essere in due, sai?”

“In che senso?”

“In due piccoli. Due fratelli in famiglia. E’ bello avere un fratello.”

La curva della mia autostima ha subito una vertiginosa e istantanea impennata. Abbiamo fatto un bel lavoro. Proprio un bel lavoro.

Solo che dopo hai proseguito.

“Sarebbe bello anche in tre, che ne dici?”

Annunci

16 thoughts on “Sorella maggiore

    • Ehm… no, non è un problema, sembra un bug del computer, in realtà è il nuovo… ehm… layout che ho cercato di dare al blog, rischiando seriamente di perderdere tutto lo storico!! 🙂 dai, son contenta che ti piaccia, tutto sommato!

  1. stavo quasi per girare il link di questo tuo post a Papone. Sai, con qull’aria sorniona che ammicca alla panza.
    Poi ho letto le ultime due righe e ho pensato che non sono per l’autolesionismo.

    Comunque resto del parere che sia anche un po’ colpa tua e di questi due bubini irresistibili se oggi sono impanzata. Quindi ti prego, ti scongiuro: dimmi che c’è il 2 senza il 3 =D!!!!!!!!!!

    Susibita

    • Giraglielo, giraglielo. Che tanto di terzo non se ne parla nemmeno. E comunque ogni volta che mi dici che io e i Bubini abbiamo avuto qualche ruolo nella crescita della tua panza, mi fai sobbalzare il cuore. E’ una cosa talmente forte che non so neanche descriverla.

    • Non pensarci e basta, perché altrimenti… la voglia passa 🙂 bisogna essere un po’ sconsiderati per fare un figlio, per metterne al mondo due occorre proprio essere fuori di testa

  2. meravigliosi (=
    PS (ti devo ancora spedire quello che ti dovevo spedire,ma arriva arriva, i miei tempi tra lavoro, bimbi, mille virosi è dilatatissimo…forse per natale prossimo (=, bacio)

    • Vi racconto la storia di Nonnoprof: babysitter qualificato e con pluriennale esperienza, assunto dalla sottoscritta senza uno straccio di contratto e con stipendio simbolico (leggi: caffé del mattino e – qualche volta – dolcetto), licenziato per subentrato limite di età, non suo, ma dei Bubini. Invoca ancora l’articolo 18 quanto tutti in Italia lo stanno bistrattando. Ma sa che la sua unica speranza è un Bubino n.3. Ahinoi. Quanto dovrà aspettare.

  3. Bellissimi, la Bubi mi ha fatto uscire due lacrimoni…anche mio figlio inizia a chiedermi un fratellino ma non so se poi sia così convinto vista la sua mammite acuta:-)

  4. Che meraviglia….mi piacerebbe un sacco che anche i miei tati sviluppassero un tale senso di…di…di tutto questo X reciproco. Chi vivrà vedrà…!
    ….fammi sapere per l’evenutale number3 (che ultimamente spopola, almeno tra le mie conoscenti). Ogni tanto mi viene voglia; una voglia un po’ “selettiva” a dire il vero: panza-buco nero-tre figli grandicelli…ma mi sa che non funzionerebbe proprio così ahimè! ;-)….al Babbo invece viene voglia di piangere al solo pensiero (he wants to be diapers/bottle/moccio-free!…come criticarlo?! :-))

    • Spopola??? Ma davvero? Dobbiamo fare assolutamente una seduta gossip per sentire chi ha avuto quest’idea malsana. Perché io faccio tanto la spavalda, ma in realtà del number 3 avrei un terrore assoluto.

  5. mmmmm…Nonnoprof: bisogno di “tutela reale” dopo ingiusto licenziamento? Offresi Bambolo, già dr.jekill e aspirante mr.hide ma ancora coccolo, amante parco, disponibile ascolto storia e letteratura. Evacuazioni impegnative. Vicinanza Vs sede.
    😉
    Un saluto al Nonnoprof, che probabilmente non si ricorda di me…e per fortuna! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...