Inserimento

E’ passata una settimana da quando ho iniziato il nido.

Tassativo non dimenticarsi coniglietto e ciuccetto. Anche se non mi sono sembrati affatto indispensabili come credevo.

Il posto mi piace. Belle le aule, ampie e luminose. Bello il salone, con gli angoli raccolti, quello delle costruzioni, quello dei libri, e quello dove fare i matti, su e giù per le scalette. Bello il giardino, con la vasca di sabbia piena di ruspe e scavatori, le altalene per piccoli, lo scivolo, la casetta dove nascondersi, i tricicli rossi, e, la più ambita in assoluto, la macchinetta che si spinge con i piedi.

Ho conosciuto i compagni. Andrea, che il secondo giorno si è fatto un labbro gonfio e sanguinante e si faceva coccolare da chiunque. Leonardo, che secondo le maestre è un gran chiacchierone ma finché c’erano le mamme degli altri in aula non ha aperto bocca. Federico, detto “il lanciatore”, che sta insegnato a tutti la difficile arte di scagliare giocattoli schivando le teste dei compagni. Melissa, già moccolosa alla seconda settimana di nido. E poi gli altri bimbi in inserimento. Mathias, con la sua mamma romena, giovane e bella. Francesca, che fin dal primo giorno ha fatto capire con i suoi “MIIIIIIIIIOOOOOO” che con lei non c’è tanto da scherzare.

Ho conosciuto la maestra Patrizia. Più di vent’anni di esperienza al nido. Più calma e giocosa di Mary Poppins.

La cucina poi è ottima. Alle undici in salone si propaga un profumino mica male. C’è un cuoco con i capelli bianchi, che ogni tanto esce a scherzare con i bambini e arriva la mattina sgommando a cavallo di una moto.

L’inserimento di Mamma Giulia al nido sta andando discretamente.

Non ho mai pianto.

Salvo quando ti ho visto mangiare da solo, seduto sulla seggiolina bassa, come se fosse stato il tuo posto da sempre. Hai pulito il piatto senza lasciare una briciola. Senza nemmeno sporcarti.

E quando ti ho visto prendere tranquillamente la mano della maestra Patrizia che ti accompagnava a cambiare il pannolino.

E quando Patrizia mi ha raccontato che a pranzo hai consolato Melissa, accarezzandole il braccio e sussurrandole: “No piange, tonna subito”.

E anche quando Patrizia mi ha detto: “Hai un bambino dolcissimo, un vero coccolone. E si vede proprio che è un bimbo sereno. Proprio come dicevate voi”.

Ecco, sì, devo ammetterlo, lì il groppo in gola è diventato pesante e la lacrimuccia mi è scesa. Ma sono solo pochi episodi.

Per il resto, Bubino, me la sto cavando alla grande.

Puoi essere orgoglioso di me.

Annunci

2 thoughts on “Inserimento

  1. Mondo bubino! (come espressione in luogo di “santa polenta!”)

    …ci risiamo… due righe scritte per bene ed ecco… ci risiamo… ho resistito quando mi hai raccontato che si è seduto a tavola sulla piccola sediolina… ho resistito quando non ha lasciato neanche una briciola… ho resistito quando ha dato la mano alla maestra per il cambio pannolino… ma quando mi hai scritto della frase consolatrice, “no piange, tonna subito”…e ti devo dire la verità, é stato come quando mi hai descritto della scena di lui in mezza alla stanza “non mi voiono”…e là non ce l’ho fatta più.

    penso che ci rifletterò un paio di giorni.
    come sarebbe il mondo con quella candida umanità dei bambini, al posto del caratteraccio che bisogna sempre dimostrare per non farsi sopraffare?
    … diciamo non uno schifo come questo?
    …sai che ti dico?….Mondo bubino!

  2. Quoto Alex.
    Mondo Bubino! Che bel mondo sarebbe…=)
    Che poi mi fa pensare a quelal canzone di vecchioni in cui a parlare è la madre di che guevara e dice una cosa come “non è quel mondo…che mi cantavi tu…uomini e sogni come le tue parola, la terra e il grano come i capelli tuoi…”.
    Solo che le tue parola non hanno malinconia, anzi.
    Sei stata bravissima, pure io sono straorgogliosa di te. Che c’entrerò io poi bisognerebbe spiegarmelo, ma vabbhè…

    Susibita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...