Ossigeno

Domenica libera. Senza i Bubini.

Un fantastico regalo da parte del Papais, che mi ha vista un po’ provata ultimamente.

Una serie di piccoli vizi, uno dietro l’altro. Leggersi La Repubblica dalla prima all’ultima pagina. Spiare con tenerezza le famigliole in gita. Far ridere i bimbi con le boccacce, ma senza dovergli pulire i moccoli dal naso. Chiacchierare garbatamente con i vicini di posto che mi additano come “la signorina”.

E la possibilità di rivedere Alba. Alba la girovaga. Alba la cooperante. Alba, che è energia allo stato puro.

E parlare parlare parlare. Mezzo in italiano. Mezzo in spagnolo. Senza essere interrotti ogni due minuti. Senza doversi preoccupare se qualcuno si spatascia il sugo addosso o se ne va barcollando per la stanza, sfiorando pericolosamente ogni spigolo con la testa. Parlare di tutto. E non solo di cacche e notti in bianco. Della Colombia, del Congo, di Zapatero primo e secondo tempo, di Berlusconi, di veline e veleni, di cooperazione, di volontariato, della Marea Negra in Galizia, della politica locale, dell’impegno civile.

E ricordare insieme quell’altra vita. Con un misto di malinconia e tenerezza. Una vita in cui Alba è ancora immersa fino al collo. Alba che mi dice: “Madrid mi ha stufato. Forse me ne vado a Washington”.

E io che la guardo. Negli occhi il mio paesello natio. Dove mi beo delle piccole cose, della mostra di Goldberg, del Festival del Libro, dei favolosi vini locali. Nei suoi occhi il mondo. Tutto il mondo. Alba la girovaga. Alba che non si fermerà mai. Alba che mi porta ossigeno allo stato puro.

Annunci

2 thoughts on “Ossigeno

  1. Verrà un momento in cui smetteranno di smoccolare.
    In cui vorranno conoscere il mondo.
    Forse non li faremo vivere nè a Madrid nè a Washington.
    Ma forse li/ci porteremo a vederle.
    Forse qualcosa più vicino, o forse no.
    Quel momento dovrà venire.
    Lo faremo venire.
    Vero????

    Susibita

    • Tocchi un tasto importantissimo. Voglio assolutamente che crescano curiosi del mondo. Della parte sana del mondo. Saranno cittadini del mondo, liberi, aperti, generosi. I miei bambini saranno con la valigia in mano. E forse allora mi ricorderò di queste parole scritte mentre sono ancora piccoli e moccolosi e mi scenderà la lacrimuccia. Qualche lacrimuccia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...